Fatturazione elettronica per dottori: cosa cambia, cosa fare

electronic-invoice-vector-id471759934

Dal 1 gennaio 2019, si prospetta l’arrivo di una controversa e discussa novità in ambito fiscale: la fatturazione elettronica obbligatoria

Analizziamo le implicazioni di questo cambiamento per gli specialisti sanitari, rispondendo ad alcune domande frequenti sull’argomento.

“Fatturazione elettronica”: che cos’è?

Si tratta di una modalità di fatturazione non cartacea, dunque totalmente dematerializzata. Le fatture elettroniche non sono, di conseguenza, dei semplici file allegati a un’email, ma vere e proprie fatture in formato elettronico, strutturate secondo un linguaggio standard, dove il documento fiscale è costituito da un file in formato XML.

Tali fatture sono firmate digitalmente da chi le ha emesse e debbono essere conservate obbligatoriamente a fini fiscali solo in formato digitale; altre tipologie di fatturazione non saranno considerate valide.

Il nuovo sistema digitale, in tal modo, renderà possibile la tracciabilità di tutte le fasi del ciclo di fatturazione: generazione, consegna e archiviazione della fattura.

Il paziente potrà ottenere una copia cartacea della sua fattura?

Questa è una domanda più che legittima, specialmente tenendo conto della presenza di pazienti meno avvezzi alla tecnologia, come ad esempio gli anziani. La risposta, ad ogni modo, è: sì.

La normativa impone l’obbligo di generare, inviare e conservare la fattura in modo digitale, secondo le procedure telematiche, tuttavia nulla vieta al dottore di consegnare al paziente una copia analogica della fattura conservata a livello informatico

Con il nuovo sistema di fatturazione, quindi, il paziente potrà sia verificare la fattura online nella propria area riservata dell’Agenzia delle Entrate, sia ottenere una versione cartacea della fattura.

L'obbligo per gli specialisti sanitari entrerà in vigore da subito? 

A seguito  delle recenti pressioni del Garante della Privacy, inerenti al delicato tema dei dati sensibili in linea con il Regolamento Europeo GDPR, l'emendamento 10.0.100, prevede l'esenzione per tutto il 2019 dall'obbligo di fatturazione elettronica per medici e professionisti sanitari.

Tuttavia, l’esenzione vale solo per il 2019, infatti l'obbligo inizierà comunque a decorrere a partire dal 2020. L'esenzione, peraltro, non riguarda le fatture dei fornitori: vige dunque l’obbligo di fatturazione elettronica passiva, ossia l’obbligo di ricezione telematica e conservazione digitale per tutte le fatture di acquisto inerenti l’attività professionale esercitata. 

Insomma, occorre farsi trovare preparati.

Come si emetterà fattura col nuovo sistema?

L’emissione della fattura si potrà attuare attraverso diversi strumenti, in particolare:

  1. Tramite strumenti forniti dall’Agenzia delle Entrate: un software per creare la fattura, una procedura web di caricamento manuale delle fatture (piuttosto complessa) e una app per generare e/o trasmettere il documento.

Infatti, è necessario caricare inviare il file nell’Area Riservata sul sito dell’Agenzia dell’Entrate, dove il Sistema di Interscambio previsto dall’Agenzia, a seguito di verifica, provvederà a inoltrarla al destinatario, ossia al paziente stesso, i cui recapiti potranno corrispondere a:

  • Codice destinatario (codice che la persona fisica ha ottenuto mediante indicazione e accreditamento all’Agenzia dell’Entrate);

  • Indirizzo PEC del destinatario;

  • Codice convenzionale a 7 zeri accompagnato dalle informazioni sul codice fiscale o partiva IVA del paziente ai fini della consegna.

Il destinatario della fattura troverà il suo documento nell’apposito “cassetto fiscale” messo a disposizione dall’Agenzia dell’Entrate.

Attraverso l’acquisto di un software privato in grado di gestire e trasmettere in automatico le fatture. Questa funzionalità è inclusa in MioDottore Premium »

Fatturazione elettronica con MioDottore

Proprio in previsione della nuova normativa, MioDottore Premium ha oggi una nuova funzionalità: la fatturazione elettronica.

Oltre a sfruttare le funzionalità Premium per accrescere la visibilità sul web del tuo studio, acquisire pazienti online e gestire tutti i tuoi appuntamenti, ora potrai anche emettere fatture precompilate a norma di legge e inviarle in automatico all’Agenzia delle Entrate. In questo modo, eviti di perdere tempo a dover caricare manualmente le fatture nella tua Area Riservata sul sito dell’Agenzia.

Inoltre, potrai selezionare le singole prestazioni realmente effettuate per cui emettere fattura.

Questa innovazione rende MioDottore Premium l’unico sistema gestionale con cui puoi acquisire nuovi pazienti online, gestire lo studio e le visite, e adeguarti ai nuovi obblighi legislativi.

Scopri di più »

Leggi anche



Newsletter

Ricevi eBook gratuiti, novità del blog, e inviti per i nostri training online gratuiti

 

Novità!

eBook gratuito

5 strumenti per migliorare la comunicazione medico-paziente
IT_5th_ebook.png

Leggi l'eBook

Post in evidenza